Cercare insieme

Cercare insieme

Sr Enrica ci racconta alcuni suoi apostolati a Milano

Da piccola il mio sogno era fare l’archeologa perché scoprire cose nascoste, correlazioni tra fenomeni, mi ha sempre intrigato. Oggi il verbo cercare e cercare insieme continua a fare da filo conduttore a molte delle esperienze di cui faccio parte. Ho la fortuna di lavorare in un’equipe con i padri gesuiti che si occupa della Bussola, itinerario di ricerca dei criteri, valori con cui impostare la propria vita. Lo stesso gusto della ricerca lo ritrovo nelle famiglie Km0 e nei gruppi di giovani che decidono di andare a vivere insieme. E’ la ricerca di come vivere la fede in un mondo sempre più complesso, ed è la ricerca del farlo insieme.

La Bussola

Con il gruppo di giovani della bussola abbiamo iniziato il cammino di avvento che per la diocesi di Milano dura 6 settimane. Anche quest’anno il gruppo della Bussola , percorso sui temi delle scelte e del discernimento conta 25 persone , con loro oltre ad un’accompagnamento alla preghiera, proponiamo l’approfondimento di alcune regole del discernimento.

Vita comunitaria

Uno dei gruppetti di giovani che vivono in parrocchia con il desiderio di imparare dalla vita comune e di fare un servizio sul territorio. Sono gruppi di giovani cresciuti negli incontri formativi della Bussola e del Veliero e che ora desiderano, dopo questi percorsi, provare a reimpostare la loro vita su altri valori. Sono nati 4 gruppi appartamento come questo: una bella notizia e una bella sfida!

Famiglie Km 0

Il primo nucleo nel 2001 a Quarto Oggiaro in cui ho collaborato per 5 anni tentando di costruire fraternità tra laici e sacerdoti nella parrocchia di Pentecoste. Ora l’esperienza si è allargata e sono 30 le coppie che nelle parrocchie si rendono disponibili a vivere la loro vita di famiglia ed intanto mettono a disposizione tempo, cuore, energie per costruire relazioni, per sostenere iniziative. La realtà cosi vasta ha reso necessario un coordinamento nel quale sono inserita ed è sempre una immensa gioia e ricarica di energie potersi incontrare, sostenere e lavorare insieme. È una chiesa che vuole costruirsi dal basso, dalle relazioni e dalla Parola condivisa.

Trovo stimolante questo lavoro di ricerca che ruba energie, è vero ma apre anche ad una molteplicità di relazioni, di ambienti che mai prima avrei immaginato di poter incontrare e mi ricorda ogni giorno, ogni istante che non ci si salva da soli ma insieme formiamo una unica comunità. Mi interessa avviare processi che non sono in mano mia ma che sono volani per creare un nuovo modo di essere cristiani oggi.

One Response

  1. Bruno ha detto:

    Complimenti Enrica per il tuo apostolato. Sono contento di averti incontrato quando ho iniziato l attività a Milano. La tua presenza mi diede l aggancio e la voglia di proseguire. Grazir

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.