Skip to content

suoreausiliatrici

PDF Print option in slimbox / lytebox? (info) E-mail

LA  SPIRITUALITA'  IGNAZIANA

(da un incontro di formazione tenuto da sr Paola M.)

S. Ignazio non ha scritto nessun Trattato spirituale: i suoi testi importanti sono l’Autobiografia, gli Esercizi Spirituali, il Diario Spirituale e le Costituzioni della Compagnia di Gesù.

Sono i suoi Compagni che vanno a diffondere lo spirito d’Ignazio. Fedeli a questo spirito, essi tuttavia lo trasmettono con il proprio pensiero e la propria sensibilità. Così, a poco a poco, si costituisce un corpo di dottrina che, più tardi, si chiamerà “spiritualità ignaziana”.

A seconda delle epoche e delle “ideologie” spirituali dominanti, questa spiritualità cambierà aspetto. Talvolta vedendo in S. Ignazio l’organizzatore del suo Ordine, la vita spirituale sarà presentata come un’organizzazione minuziosa e metodica, tal’altra, con un rigoroso programma di ascesi; più tardi si scoprirà l’Ignazio mistico…

Questo ci dice che ogni spiritualità è evolutiva per il fatto stesso che l’umanità è in evoluzione costante. A maggior ragione quella di S. Ignazio, non essendoci nessun trattato spirituale e dato che nei primi 15 anni lo spirito con cui egli viveva si è potuto solo integrare con esperienze personali e collettive.

La dinamicità è poi una caratteristica dello Spirito! Ogni spiritualità ha il dovere di rispondere ai bisogni e agli appelli spirituali delle persone di oggi.

Il tempo di Ignazio e il nostro

Secondo Karl Rahner, la spiritualità di S. Ignazio è la spiritualità del nostro tempo e del futuro. Vediamo ora alcuni tratti tipici di S. Ignazio nel rispondere alle istanze della sua epoca e che sono ugualmente valide per la nostra.

  • La sequela personale, particolarmente significativa per noi oggi, in un mondo in cui le relazioni personali sembrano tanto difficili da instaurare e conservare, in cui la famiglia è in crisi, la comunicazione è faticosa ovunque, anche nelle nostre comunità… Sequela personale per amore e fedeltà nel servizio sono davvero necessarie!

  • La fedeltà alla Chiesa: a S. Ignazio accettare la Chiesa del suo tempo è costato forse di più di quanto costi a noi… (pensiamo ai papi che avevano figli, che conducevano eserciti, partecipavano a complotti e congiure, nominavano cardinali i loro nipoti…). Oggi si sente spesso dire che si segue Cristo ma non la Chiesa, che si crede nel Vangelo alla propria maniera… Oggi c’è davvero bisogno di fedeltà alla Chiesa visibile.

  • Un’altra dimensione importante è quella del servizio universale: i nostri tempi esigono più che mai creatività e immaginazione apostoliche, c’è la necessità di trovare nuovi modi di servire il Signore, in campi nuovi… oggi è urgente anche per i nostri Istituti religiosi! Le grandi opzioni apostoliche di Ignazio sono il servizio ai poveri e ai giovani, che sono le stesse opzioni che ritroviamo nel Vaticano II, nelle encicliche papali. Queste opzioni non sono tuttavia esclusive, sono unite ad una grande apertura di criteri apostolici: i primi gesuiti verranno inviati da S. Ignazio anche alla catechesi e all’insegnamento della Teologia, a servire negli ospizi e in altre opere sociali. I gesuiti partirono per i più distanti e inospitali Paesi di missione, furono capaci di lavorare con le prostitute e con gli ambasciatori, ministri di corte, di fondare istituzioni finanziarie in appoggio ai contadini del sud Italia, di inventare nuovi sistemi scolastici, di servire in definitiva nei campi più disparati. Questa apertura di criteri di S. Ignazio è qualcosa che dobbiamo mantenere e che risponde bene alle necessità del nostro tempo.

  • La spiritualità di S. Ignazio è spiritualità di discernimento. Lo strumento che ci lascia, partendo dagli Esercizi spirituali, cioè il discernimento costante, è forse ciò che maggiormente fa sì che S. Ignazio sia non solo un uomo del suo tempo, ma anche un uomo per il nostro tempo.

Entriamo ora in alcune caratteristiche tipiche della spiritualità ignaziana:

  1. Una spiritualità cristocentrica
  2. Una spiritualità ecclesiale
  3. Una spiritualità della coscienza o del discernimento

  4. Una spiritualità dell’unificazione della persona

Last Updated on Wednesday, 22 May 2013 14:07